Art of Conquest: Eroi e potenziamenti

 

Un ruolo fondamentale in Art of Conquest, come avrai sicuramente capito leggendo le guide precedenti, è giocato dagli eroi, personaggi sbloccabili nel corso del gameplay, utili a schierare quante più truppe possibili in battaglia (due armate per ogni eroe) ed a garantire svariati bonus ed abilità speciali al tuo esercito. Ecco dunque una guida completa sugli eroi, sui loro livelli e potenziamenti, in modo tale da non lasciarti più alcun dubbio in merito.

 

 

Come si ottengono gli eroi?

Al di là dell’eroe principale, scelto in fase di creazione del personaggio, tutti gli altri devono essere ottenuti come ricompensa per determinate azioni; la maggior parte di essi può essere sbloccata raggiungendo un certo rango e dunque esclusivamente giocando (se non sai di cosa si sta parlando, il consiglio è quello di leggere la guida precedente, in cui il concetto di rango, o titolo, è approfondito), mentre molti altri possono essere acquistati nello shop, così come trovati nelle Hero Chests, degli items ottenibili come ricompense randomiche.

Un altro buon metodo per reclutare eroi è quello di affrontare il Void Mirror (Specchio del Vuoto), un dungeon che può essere completato una volta al giorno e che, oltre a progetti relativi al crafting e ad oggetti utili, garantisce anche la possibilità di reclutare personaggi, spendendo token ottenibili nello Specchio del Vuoto stesso.

 

 

Abilità eroiche: come sbloccarle ed utilizzarle

Ogni eroe porta con sé un intero set di abilità, alcune passive, altre utilizzabili al bisogno. Ognuna di queste abilità, però, deve essere sbloccata prima di poter essere utilizzata e, in ogni caso, non potrà essere sfruttata più di una volta per battaglia. Per sbloccare tali skills è necessario far salire di livello il personaggio in questione (facendolo combattere o utilizzando delle pozioni) in modo tale da accumulare dei punti da utilizzare poi per questo scopo. Le abilità, poi, possono essere anche potenziate, sempre spendendo questi punti.

 

 

C’è da considerare, inoltre, che alcune di queste skills consumano punti energia del tuo eroe (quelle contrassegnate da un cuore): i punti energia servono per schierare un personaggio e per utilizzare alcune delle sue abilità, come avrai avuto modo di capire leggendo le guide precedenti, e vengono rigenerati ad un ritmo di uno ogni due ore, quindi utilizzare queste particolari abilità eroiche se si è convinti che lo scontro è ormai vinto non è una buona idea. Le abilità che invece sono caratterizzate da una goccia di colore blu consumano punti mana, per cui vale lo stesso discorso fatto in precedenza eccezion fatta che per lo schieramento: i punti mana non servono in tal senso.

 

 

Equipaggiamento: set, crafting e molto altro

Ogni eroe è caratterizzato, oltre che dal proprio set di abilità, anche da un equipaggiamento. A tal proposito, leggendo la guida precedente il concetto di crafting è stato già affrontato, ma scendendo più nello specifico, ecco quello che devi sapere.

In primo luogo non tutti gli equipaggiamenti valgono per tutti gli eroi: un mago non potrà usare un’ascia o un’armatura pesante così come un guerriero non potrà portare con sé una bacchetta o un mantello. Gli equipaggiamenti, inoltre, sono caratterizzati da svariati bonus, che fondamentalmente aumentano la velocità dell’eroe e delle truppe in battaglia, la loro forza, i loro punti ferita e via discorrendo, ma attenzione: sebbene ad inizio gioco convenga equipaggiare tutto ciò che si trova in giro, in realtà ciò non vale per i livelli più alti, in quanto ogni oggetto, o quasi, fa parte di un set, che se completato (3 o 6 pezzi dello stesso set) conferisce buff aggiuntivi decisamente importanti se si punta a diventare dei player forti e competitivi.

 

 

Trovare un set completo esplorando la mappa di gioco, tuttavia, è decisamente complesso (fondamentalmente impossibile), e pertanto è necessario dedicarsi al crafting, acquistando progetti dagli archivi reali o, meglio ancora, trovandoli nello Specchio del Vuoto.

Completare questi set è fondamentale a livelli elevati, tanto che anche se non dovessi disporre di molto tempo, accedere una volta al giorno ad Art of Conquest per completare lo Specchio del Vuoto diventerà necessario per poter avanzare nel gioco.

E’ possibile anche tentare la sorte nel Nucleo Alchemico fondendo quattro oggetti di livello basso per cercare di creare qualcosa di più potente ed allo stesso tempo ottenere dei cristalli da utilizzare nel crafting, ma piuttosto che lasciare i tuoi eroi senza equipaggiamento sperando nella fortuna, cerca di utilizzare solo oggetti che sai che non ti serviranno più durante tutto il corso del gioco.

 

 

Ma come scegliere, dunque, quale set cercare di sviluppare? La risposta a questa domanda non è univoca: ogni eroe ha quattro caratteristiche, potenza, magia, resistenza e comando, ognuna delle quali afferisce a delle specifiche diverse. Ogni set potenzierà una o più di queste caratteristiche ma mai tutte in modo univoco, quindi questa è una scelta che spetterà a te: chiaramente cercare un set da mago che aumenti la sua potenza (abilità in corpo a corpo) non è consigliabile, sebbene possa essere strategicamente vincente in alcuni rari casi. A tal proposito, è possibile salvare fino a tre set di equipaggiamento per ogni eroe, e switchare fra di essi al bisogno (chiaramente è necessario che ti ricordi di non trasmutare, ovvero fondere, tutti gli oggetti in questione).

 

 

Conclusione

In conclusione, con questa guida dovresti aver capito abbastanza approfonditamente a cosa servono gli eroi, come utilizzarli e come potenziarli. Ricorda che in Art of Conquest questo aspetto è fondamentale quindi cerca di non concentrarti esclusivamente sullo sviluppo delle truppe ma focalizzati anche sui tuoi personaggi.

Se avessi ancora dubbi, in ogni caso, non esitare a commentare questo articolo, e… buon game!

Scarica Art of Conquest su BlueStacks

Commenti