Azur Lane: come aumentare di livello velocemente

 

Come avrai avuto modo di capire dalla precedente guida, Azur Lane è un titolo in cui le variabili in gioco sono molte, e, al di là del gameplay graficamente giocoso e, all’apparenza, semplice, è necessario che tu impari a prendere la mano con questi aspetti per procedere in fretta nel titolo.

In questo articolo potrai scoprire come raggiungere un livello piuttosto alto il più velocemente possibile, senza sprecare risorse e componenti utili, ma utilizzando il tutto con coscienza.

 

 

Strategia iniziale

E’ bene che tu sappia, prima di tutto, che concentrarsi su poche singole ragazze, facendo salire di livello solo loro a discapito del resto della flotta, non è una buona idea se vuoi essere competitivo nelle fasi più avanzate del gioco. D’altro canto, una flotta numerosa ed omogenea, ma di livello medio-basso, non è assolutamente qualcosa da auspicarsi.

Come in molti giochi di questo genere, in realtà la soluzione migliore sta nel mezzo: il tuo obiettivo è quello di avere due team da sei navi ciascuno, uno principale ed uno “di riserva”, magari con caratteristiche diverse dal primo, ad un buon livello.

Il tuo scopo per arrivare a ciò è dunque quello di ottenere il massimo dell’esperienza consumando la minor quantità di petrolio possibile, tramite battaglie automatiche in determinati punti della campagna da ripetere sistematicamente.

Se non hai ancora sbloccato l’auto-battle, ebbene il consiglio è quello di leggere la “Guida per Principianti”, precedente a questa, in modo tale da avere ben chiaro come funziona Azur Lane e cosa fare nelle primissime fasi del gioco.

 

 

Stage 3-4: il primo farming del gioco

Arrivati (senza molta fatica), allo stage 3-4 del gioco, dal titolo Counterattack, è necessario fermarsi un attimo, e ripetere, grazie all’auto-battle, questa missione, fino ad ottenere due importanti navi: Kaga e Akagi, che sono davvero forti se usate in combinazione l’una con l’altra. Una volta fatto ciò, il tuo obiettivo è di andare avanti nel gioco / ripetere le missioni precedenti fino ad ottenere le due flotte di cui si parlava prima, con navi di livello 55/60 o superiore.

Fatto ciò, sarai sicuramente arrivato alla sesta “mappa” del gioco, in cui potrai fermarti per farmare materiali rari, utili a migliorare l’equipaggiamento delle tue navi in maniera parecchio decisiva e pesante.

 

 

Ricorda, inoltre, che grazie a BlueStacks potrai semplicemente lasciare Azur Lane aperto in background in modalità auto-battle e fare altro con il tuo PC. In questo modo il farming non sarà frustrante, ma quasi automatico, ed otterrai comunque punti spendibili nel Negozio di BlueStacks per accaparrarti dei bei premi.

 

Come procedere alle missioni successive livellando al meglio?

Quando sei sicuro di avere delle navi abbastanza forti da affrontare un determinato stage, cerca di utilizzare l’autobattle coscientemente: se, momentaneamente, crei una flotta di tre ragazze, da mandare a completare missioni già svolte, ottimizzerai l’esperienza in premio, in quanto automaticamente due di esse otterranno fra il 50% ed il 100% di punti esperienza in più tramite questa operazione. Se a ciò sommi il fatto che mandare delle ragazze in dormitorio (cerca sempre di riempirlo, come già detto nella guida per principianti), ti garantirà un bonus del 20% sull’esperienza ottenuta, capisci bene come la preparazione, prima di queste operazioni di farming, sia importante

 

Gioca a Azur Lane su BlueStacks 4

 

 

Cerca, chiaramente, di creare una flotta di tre navi abbastanza forte da poter superare da sola lo stage che vuoi ripetere, ad esempio con una nave molto competitiva e due più deboli, a cui far acquisire parecchia esperienza.

 

La ritirata non è sempre un male

Se ti rendi conto di aver calcolato male la potenza della tua flotta, ricorda sempre che potrai ritirarti. E’ vero, il tuo obiettivo è quello di sprecare meno petrolio (combustibile) possibile, e ritirarsi costa 10 unità di questa valuta, però, se la situazione si mette male, è meglio sprecare queste 10 unità piuttosto che perdere una battaglia con l’intera flotta.

Ricorda inoltre, che il drop migliore è garantito dal boss della missione, dunque, se dovessi cadere in un’imboscata o comunque ti trovassi in una situazione in cui hai la possibilità di scegliere se affrontare il boss (chiaramente di una missione già fatta precedentemente) o altre navi prima di lui, punta dritto alla nave ammiraglia, cerca di scappare dalle imboscate e di evitare gli altri nemici: in questo modo sprecherai meno petrolio, meno tempo e, allo stesso tempo, ti garantirai dei drop migliori.

 

 

L’equipaggiamento è importante quanto il livello

L’equipaggiamento delle tue navi è tanto importante quanto il loro livello, non solo per massimizzare il tuo damage output (i danni che fai in battaglia), ma anche per aumentare considerevolmente la capacità delle tue ragazze di fuggire dalle imboscate (la logica è semplice: più sei forte in quanto ad equipaggiamento, più i nemici avranno paura di te e saranno lieti di lasciarti scappare).

Ricorda, dunque, che hai la possibilità di convertire le casse di equipaggiamenti di un determinato livello per ottenerne una di livello più elevato. Come già detto, infatti, esistono tre “Tier” (livelli”) di queste casse, e puoi combinare cinque casse T1 per ottenerne una T2 e cinque T2 per ottenerne una T3, cosa che è assolutamente consigliata già arrivati agli stage della seconda mappa.

 

 

Migliorare equipaggiamento T1 non è una buona idea, in quanto te ne vorrai disfare il prima possibile, dunque non sprecare materiali in questa operazione ma piuttosto cerca di farmare gear migliore con ciò di cui già disponi.

 

 

Ogni giorno, inoltre, cerca di completare la missione più alta a cui sei arrivato in Hard Mode (possibile solo tre volte al giorno), in modo tale da ottenere dei “core data”, da spendere nello shop per equipaggiamento migliore.

 

Conclusioni

Insomma, come già detto, Azur Lane è un gioco complesso, pregno di cose da fare, e grazie allo schermo di un PC ed alla velocità di BlueStacks 4, potrai affrontare al meglio questa avventura, tenendo conto dei semplici consigli dati in queste guide. Se dovessi avere problemi in un determinato punto del gioco, o se hai in mente dei suggerimenti per arricchire questa guida, non esitare a lasciare un commento sotto questo post: siamo molto attenti ai feedback della nostra community.

Scarica il nuovo BlueStacks 4

Commenti