Dragon Ball Z Dokkan Battle: Guida per i nuovi giocatori

Dragon Ball Z Dokkan Battle

 

In questa guida scopriamo le basi di Dokkan Battle, il popolare videogioco strategico pubblicato da Bandai Namco per Android e iOS, che ha superato i 200 milioni di download nel mondo.

L’obiettivo principale è quello di collezionare “carte” sempre più forti che raffigurano i personaggi del franchise di Dragon Ball.

 

 

Le tipologie dei personaggi di Dokkan Battle

Cominciamo subito dicendo che le carte si dividono in 5 tipi:

  1. PHY, colore giallo;
  2. STR, rosso;
  3. TEQ, verde;
  4. INT, viola;
  5. AGL, blu.

Ogni tipo è forte e allo stesso tempo debole rispetto ad un altro, seguendo questo schema:

  • PHY -> è forte contro INT -> debole contro STR;
  • STR -> PHY -> AGL;
  • AGL -> STR -> TEQ;
  • INT -> TEQ -> PHY;
  • TEQ -> AGL -> INT.

Quindi se osserviamo ad esempio la carta “Goku”, che è di tipo AGL, sappiamo che farà più danni ai personaggi STR, ma sarà in svantaggio con quelli TEQ.

Ricorda comunque che non esiste una sola tipologia di personaggio, ad esempio puoi avere Goku AGL ma anche Goku TEQ e così via!

 

 

Ti sarai subito chiesto: come si ottengono le carte?

Entra nel menu principale “Summon”, dove trovi i pacchetti a tempo limitato che includono determinati personaggi. Per evocarne uno devi usare le Dragon Stones, che puoi ottenere tramite missioni, eventi e login giornalieri. Puoi considerare le stones come la valuta principale del gioco.

Una singola summon costa 5 stones e puoi pescare una sola carta. Una “multi-summon” costa invece 50 stones e ti regala 10 carte. Ogni personaggio incluso in un pacchetto ha la sua percentuale di pescaggio, quindi sappi che a volte sarai fortunato, altre volte troverai carte deboli, doppie e così via.

 

 

La Rarità di un personaggio

Come abbiamo detto, le carte si dividono in 5 tipi, ma anche e soprattutto in 6 livelli di rarità:

  1. Le carte N (Normal) raggiungono al massimo il livello 20 e puoi utilizzarle principalmente come “Training Partner” per potenziare personaggi più forti;
  2. R (Rare), livello massimo 40;
  3. SR (Super Rare), molto forti nelle prime fasi di gioco, livello massimo 60;
  4. SSR (Super Super Rare), il livello più alto di rarità che puoi ottenere dalle summon, livello massimo 80;
  5. UR (Ultra Rare), il livello che puoi raggiungere unicamente sottoponendo un personaggio SSR alla procedura di “Awaken”, così potrai portarlo fino al livello 100. Esistono anche carte UR che possono raggiungere il livello 120 e sono conosciute come “TUR” (Transcendent UR).
  6. LR (Legendary Rare), livello massimo 150! Solo per i giocatori più esperti!

 

 

Le Abilità

Puoi creare vari team o “deck” con 6 personaggi per ciascuno. In più, ogni volta che combatti devi aggiungere una carta amico (da una lista casuale o dagli amici che hai aggiunto), quindi hai sempre 7 personaggi a disposizione in battaglia. Il tuo team principale viene anche visualizzato nella schermata iniziale di Dokkan, dove puoi ruotare e vedere un’anteprima di ogni personaggio.

 

 

In base al Leader che scegli per il team hai un certo bonus. Le abilità Leader degli altri personaggi non saranno attive, ma quella dell’amico scelto sì. Le abilità passive di ogni carta sono invece sempre attive all’inizio del turno.

Una carta può anche avere numerose abilità chiamate “Link”. Dunque, se durante la battaglia due personaggi vicini hanno la stessa abilità link in comune (o più di una), potranno attivarla.

 

 

Stage e Battaglie

Partendo dalla schermata principale puoi accedere alle modalità “Quest” ed “Event”. Per poterle affrontare dovrai utilizzare una quantità di punti Stamina a seconda della difficoltà scelta. Le Quest racchiudono la storia principale di Dokkan Battle e sono divise in aree dove c’è un boss da superare per poter passare alle successive. Gli Eventi invece sono a tempo limitato, sono molto più difficili delle Quest e puoi ottenere di tutto (personaggi, oggetti rari, medaglie, ecc.)

 

 

Quando combatti non puoi utilizzare contemporaneamente i 7 personaggi del team, ma soltanto 3 per turno. Ti basta cliccare su una sfera di energia in prima fila per collegare le altre (dello stesso colore) e ricaricare il contatore del “Ki”. Se riesci a completare il contatore di un personaggio, puoi sferrare il suo Super Attacco (ma nel turno successivo devi recuperare nuovamente le sfere).

Fai attenzione perché ogni sfera vale 1 Ki, ma se clicchi su una sfera che ha lo stesso colore del tuo personaggio il Ki vale 2 e recuperi una piccola quantità di energia. Le sfere arcobaleno permettono invece di iniziare una catena con il primo colore che “toccano” in automatico.

Nota: cambia l’ordine di attacco dei tuoi 3 personaggi a seconda della situazione in cui ti trovi.

Quando affronti un nemico osserva il piccolo schema presente in alto a destra della schermata perché rappresenta il sistema di debolezze di cui abbiamo parlato all’inizio (ti aiuta a ricordare con quale tipo di personaggio dovresti attaccare o difendere).

Alla fine del combattimento ottieni punti esperienza per i tuoi personaggi e alla fine dello stage ottieni punti per il Rank, cioè il livello del tuo Account, che è fondamentale (ad esempio più sali di Rank più aumenti la stamina a disposizione per giocare missioni ed eventi).

 

 

Capsule

Le Capsule sono sempre presenti negli stage e contengono vari oggetti a seconda del colore:

Rosse: training items. Basta andare nel menu “Team” e poi nella sezione “Training” per aumentare i punti esperienza del personaggio scelto;

Viola: medaglie per l’awakening (consulta la guida sui personaggi di Dokkan Battle per scoprirne di più);

Blu: items di supporto, ad esempio attacco aumentato del 25%, oppure recupero HP, ecc.

Il colore di fondo della capsula indica invece la rarità del contenuto: se è bianca l’oggetto è comune, bronzo raro, argento super raro e oro ultra raro.

 

 

In Conclusione

Speriamo che questa guida ti sia stata d’aiuto per capire le basi di Dragon Ball Z Dokkan Battle.

Per saperne di più, consulta le altre guide dedicate presenti sul blog!

 

Commenti