Free Fire: Dove Atterrare?

Free Fire – Battlegrounds

 

Anche l’atterraggio pone le basi per vincere in Free Fire: se raggiungi subito alcune posizioni della mappa ottieni un miglior equipaggiamento e sei in vantaggio sugli altri. Di solito i nuovi giocatori si chiedono quale sia il luogo migliore per atterrare e quali aree presentano oggetti più utili.

In questa guida andiamo ad approfondire l’argomento, così saprai come iniziare al meglio le partite. Dal 24 maggio 2018 è stata introdotta la seconda mappa Purgatory, ma cominciamo prima con Bermuda.

 

 

Quando lanciarsi dall’aereo

Bermuda non è grandissima e la traiettoria dell’aereo parte da un angolo qualsiasi della mappa. Se consideriamo le direzioni Nord/Sud, quando viene superata la “Mars Electric” (a sud) o lo “Shipyard” (cantiere navale a nord), compare il pulsante per saltare.

Più della metà dei giocatori sceglie di solito di buttarsi poco sopra “Pochinok” a sud, oppure “Plantation” a nord. Facendo questo si atterra vicino all’area dove c’è il reattore della centrale, che vede parecchi scontri sin dall’inizio della partita. In pochi minuti una decina di giocatori ha già perso in quella zona.

 

 

Se sei alle prime armi, l’ideale è dunque evitare l’area della centrale. Ad esempio puoi saltare dall’aereo quando si trova in prossimità del Mountain Pass. Certamente le aree esterne sono più sicure: prova a raggiungere Cape Town a est. Per arrivare lì devi aprire il paracadute abbastanza presto e planare.

Prova questa tattica e vedi come trovi. Buttati vicino al Mountain Pass, apri subito il paracadute e vira verso Cape Town o Kota Tua.

 

Loot a Bermuda

Abbiamo citato Cape Town e Kota Tua perché lì puoi raccogliere oggetti in tranquillità. Però se atterri a Kota Tua, avvicinati sempre più a Cape Town perché ci sono pochi edifici da esplorare. Lì troverai sicuramente fucili d’assalto, backpacks e protezioni di livello 1.

A nord di Cape Town c’è l’area più elevata della mappa, denominata Mill. Ci sono pochi edifici, ma sono grandi e puoi trovare fucili da cecchino con mirino 8x. Se ne trovi uno, puoi controllare dall’alto i movimenti dell’area Peak, che si trova vicino alla centrale e dunque è abbastanza affollata di giocatori. Puoi provare a farne fuori qualcuno dalla lunga distanza, ma cerca di non farti individuare e scendi verso l’area Keraton.

 

 

A sud ovest della mappa c’è un’isoletta senza nome con degli edifici pieni di oggetti. Atterra direttamente qui e poi fatti strada verso la “terra ferma” (Hangar, Warehouse) quando comincia a restringersi la safe zone. Ci sono fucili d’assalto, mirini, backpacks, protezioni come i giubbotti antiproiettile.

 

 

Azione a Bermuda

Come dicevamo, la centrale è un’area “calda” e si trasforma in un campo di guerra appena comincia la partita. In più, essendo al centro della mappa, è un luogo ideale per evitare di rimanere fuori dalla safe zone o raggiungere i vari punti dell’isola. Ci sono molti oggetti, fucili d’assalto, mitra e tanti edifici che devi sfruttare come riparo. Atterra qui solo sei un giocatore esperto, altrimenti puoi avvicinarti, ma non all’inizio della partita.

 

 

Se cerchi fucili e tanta potenza di fuoco, l’Outpost fa per te. Si tratta di una zona militare dove ci sono le migliori protezioni e armi pesanti. Il problema è che è affollata di giocatori, esattamente come la centrale che è lì a due passi! Siccome l’Outpost si trova in una posizione rialzata molti giocatori preparano spesso delle imboscate.

 

 

Lo Shipyard, il cantiere, si trova vicino al mare e si nota per la presenza di alcune gru molto alte. Molti giocatori si arrampicano su di esse con un fucile da cecchino. Per questo è un’area abbastanza affollata anche perché è piena di container con oggetti. Stai attento ad appostarti sulle gru, perché non hai via di fuga se ti vedono!

 

 

Purgatory

La mappa Purgatory è accessibile quando raggiungi il livello 5 (giocando bene ti bastano meno di dieci partite) e non è più grande di Bermuda. Atterra sempre in un luogo grande e sopra un tetto o una struttura, così troverai oggetti e avrai maggiore visibilità in caso di attacco.

Se l’aereo arriva da Sud prova ad atterrare nella Military Base, c’è tantissimo loot e puoi colpire i giocatori dall’alto. Evita le zone centrali come Brasilia, così come lo Ski Lodge a Est e sfrutta molto i veicoli per risalire il terreno montagnoso.

 

 

Sfrutta la comoda Zipline che c’è in alcuni punti della mappa. Puoi percorrere velocemente una grande distanza, sia verso l’alto che il basso!

Se atterri a Mt. Villa puoi scendere direttamente nel Golf Course e trovare loot e veicoli. Non buttarti mai dalla zipline, se non quando sei in grave pericolo e sotto di te c’è un fiume che attutisce la caduta.

 

 

Per Concludere

In qualunque punto atterri, ricorda che la tua priorità è trovare armi e protezioni. Non rimanere a lungo in una zona, specialmente se la safe zone si restringe. Se una tua imboscata è andata a buon fine, vai subito via dal luogo in cui hai eliminato qualche giocatore. Se rimani fermo in Free Fire diventi prima o poi una preda facile (a meno che non ti mimetizzi alla perfezione, da vero cecchino).

Speriamo che questa guida ti sia servita. Dai un’occhiata anche alle altre, sempre presenti sul blog di Bluestacks. Facci sapere la tua opinione e buon divertimento!

 

Scarica Free Fire: Battlegrounds su BlueStacks

 

Commenti