Jurassic World Il Gioco: Come Vincere nell’Arena

 

Jurassic World: Il Gioco non si basa solo sulla gestione del Parco a tema, ma soprattutto sulle battaglie nell’Arena contro la CPU o altri giocatori. Si tratta di epici scontri 3vs3 dove devi formare una squadra di dinosauri potenti ed efficaci.

Vincere non è affatto semplice. Scopriamo in questa guida come combattere al meglio!

 

 

Forze e Debolezze di un Dinosauro

La cosa più importante per la tua squadra è scegliere prima della battaglia dinosauri di un certo tipo, non necessariamente quelli di livello più alto. Ogni creatura è contrassegnata da un simbolo colorato che ne indica la tipologia. Osserva come è composta la squadra avversaria della CPU!

I dinosauri terrestri sono i più comuni all’inizio del gioco e si dividono in quattro categorie: carnivori, erbivori, pterosauri e anfibi. Ciascuno è più forte o più debole rispetto a un altro.

  1. Gli anfibi (azzurro) infliggono +50% di danni ai carnivori (rosso) e -50% agli pterosauri (giallo).
  2. I carnivori infliggono +50% agli erbivori (verde) e -50% agli anfibi.
  3. Gli erbivori +50% agli pterosauri e -50% ai carnivori.
  4. Gli pterosauri +50% agli anfibi e -50% agli erbivori.

Alla luce di questo schema si capisce che dobbiamo sempre schierare una creatura che ha un vantaggio sull’altra, oppure una che non è in svantaggio!

Nota: tra i terrestri ci sono anche i rarissimi Ibridi e Super Ibridi.

 

 

Per quanto riguarda invece i dinosauri acquatici, la situazione è differente. I tipi sono soltanto tre: superficie, scogliera e grotte.

  1. Superficie (azzurro) +50% contro grotte (viola) e -50% scogliera (fucsia).
  2. Scogliera +50% superficie e -50% grotte.
  3. Grotte +50% scogliera e -50% superficie.

 

 

Infine, abbiamo anche i rari dinosauri cenozoici e cioè nevi, savane, caverne:

  1. Nevi come il Mammut +50% savane, -50% caverne.
  2. Savane +50% caverne, -50% nevi.
  3. Caverne +50% nevi, -50% savane.

 

 

Come puoi vedere nell’immagine qui sotto, per contrattaccare la squadra nemica sono stati scelti dei tipi precisi per avere un vantaggio. Lo pterosauro di livello 18 si ritroverà subito contro l’anfibio di livello 20. Se la CPU non sostituirà l’anfibio, lo pterosauro farà danni doppi. Al secondo e terzo posto ci sono sempre due anfibi che dovranno affrontare due avversari carnivori dello stesso livello, rispettivamente 10 e 20.

La squadra d’esempio non subirà nemmeno danni raddoppiati, perché il nemico non ha erbivori e pterosauri. La vittoria non è comunque assicurata, perché il Labirintodonte ha soltanto 64 punti vita.

 

 

Migliora le Creature

I dinosauri che porti nel combattimento dovrebbero essere di livello più alto o uguale alla media degli avversari. Meglio ancora se sono di qualità rara perché fanno più danni, hanno buone statistiche anche ai livelli bassi e possono sopravvivere più facilmente agli attacchi.

Nell’immagine d’esempio qui sotto c’è un Carnotauro al livello 15. Si tratta di un carnivoro raro con 64 di attacco e 168 di vitalità. Per fare un paragone con un altro carnivoro comune, il Majungasauro di livello 20 ha soltanto 40 di attacco e 104 di vitalità.

Lo stesso discorso si applica a tutte le categorie. I dinosauri di qualità maggiore sono doppiamente più forti.

 

 

Come affrontare il combattimento

Valuta bene se è sempre il caso di combattere. Se non sei sicuro di vincere, evita lo scontro, perché per poter riutilizzare subito certi dinosauri dovrai pagare dollari o aspettare l’esaurimento del timer.

Ci sono tre semplici pulsanti in basso. Nel primo turno puoi scegliere solo una mossa: attacco (rosso), difesa (blu), risparmia energia (giallo). Se scegli di risparmiare energia, nel turno successivo non avrai a disposizione solo due mosse ma tre. Si possono fare al massimo quattro mosse, ma se risparmi energia per quattro volte puoi arrivare anche fino a otto in un solo turno. Se ad esempio hai a disposizione quattro mosse, puoi impostarne due per l’attacco e due per la difesa. Se il tuo attacco è 2 e l’avversario ha una difesa 2, l’attacco viene parato.

In alto a sinistra c’è l’ordine di attacco delle tue creature e la barra della vitalità. Quando il numero dei danni si colora di verde significa che farai il doppio dei danni. Quando è rosso ne farai la metà (per il discorso di forza e debolezza che abbiamo visto prima). Con i pulsanti centrali puoi invece velocizzare o mettere in pausa il match.

 

 

All’inizio del match risparmia energia, così nel prossimo turno avrai subito tre mosse. A quel punto, con tre punti sul pulsante d’attacco, avrai maggiori chances di far fuori un dinosauro avversario. Però fai attenzione perché così il nuovo dinosauro che scende in campo potrà attaccarti liberamente. Se avrà anche lui tre mosse e sarà di un tipo che raddoppia i danni sul tuo dinosauro, perderai anche tu.

Se hai a disposizione quattro mosse, in molti casi è utile usarne due per l’attacco e due per la difesa (o per il risparmio di energia). Nella fase centrale del combattimento, l’icona gialla è più utile di quella blu, perché se l’avversario ha quattro o cinque mosse a disposizione ti distrugge con un attacco potente anche se ti difendi con due punti.

Durante il combattimento è molto importante scambiare i dinosauri. Questa mossa ti costerà 1 punto ma potrai continuare a usare quelli rimanenti. Ad esempio nei match contro altri giocatori non puoi sapere con quale creatura partirà l’avversario, quindi se vedi che il tuo tipo è svantaggiato, cambialo subito. Se scegli tre dinosauri che hanno lo stesso tipo, potresti partire già in svantaggio!

 

 

In Conclusione

Speriamo che questa guida su Jurassic World: Il Gioco ti sia stata d’aiuto. Se ti va, consulta anche le altre dedicate ai migliori dinosauri oppure ai trucchi e consigli. Buon divertimento con Bluestacks!

Scarica Jurassic World: Il Gioco su BlueStacks

 

Commenti