King of Avalon: gli errori più comuni e come evitarli

King of Avalon, come avrai capito dalle guide precedenti, è un gioco molto complesso, ed è

facile cadere in alcuni errori che, sebbene non siano irreversibili, certamente limiteranno la tua scalata per la gloria nelle terre di Avalon. Ecco dunque quali sono questi errori, e come fare per evitarli.

 

 

Le risorse non si creano, si conquistano

Se hai già letto la guida precedente, saprai certamente di cosa sto parlando: un errore molto comune nel gioco è, una volta che ci si è accorti che le truppe consumano cibo, riempire il campo del regno di fattorie, in modo tale da ovviare a questo problema. Niente di più sbagliato: in primo luogo non sarai mai in grado di evitare una produzione in negativo di questa risorsa, perché più le tue truppe saranno di livello alto, più ogni singola unità avrà bisogno di cibo per essere mantenuta, in secondo luogo così toglierai spazio ad altre strutture fondamentali, come tende ed ospedali. Insomma, troppe fattorie non sono una buona idea, piuttosto cerca sempre di mandare parte delle tue truppe in giro per la mappa a gatherare le risorse di cui necessiti.

Considera che giocando su PC tramite BlueStacks, inoltre, potrai tenere sotto controllo le tue truppe mandate a raccogliere risorse senza sprecare tempo, continuando nel frattempo a fare altro e senza dover riaprire l’applicazione sul tuo smartphone.

 

 

Accumulare oggetti senza utilizzarli

King of Avalon è pieno zeppo degli oggetti più disparati, da acceleratori a stock di risorse, da bonus sul raccolto a costruttori temporanei, e questi oggetti sono appositamente pensati per aiutarti nel gioco. E’ facile cadere nella trappola dell’accumulo seriale di items, ma in questo gioco ciò ha poco senso: gli oggetti vanno utilizzati, seppur con criterio, e non accumulati nell’inventario per un eventuale futuro. E’ ovvio che, essendo bonus abbastanza rari da trovare, bisogna usare parsimonia nel loro utilizzo, ma questo non significa che non si debba mai approfittarne. Un item abbastanza “comune” da ottenere dopo qualche ora di gioco è un bonus che permette di ingaggiare un costruttore in più per 24 ore, utilissimo in queste prime fasi per avanzare più velocemente, e pertanto da utilizzare qualora si preveda una giornata in cui possa essere sfruttato per bene.

Dunque non pensare troppo sulle conseguenze future e usa gli oggetti che desideri, facendo solamente attenzione agli sprechi.

 

 

Concentrarsi troppo su un singolo aspetto del gioco

King of Avalon è un gestionale, un simulatore di come sia possibile gestire la propria cittadina in un ipotetico regno fantastico, e pertanto è ricco di aspetti e particolari completamente diversi fra loro. E’ chiaro che ogni giocatore può improntare la propria esperienza in queste terre immaginare come meglio crede, ma è fondamentale non trascurare queste sfaccettature. Ad esempio, se non si è molto interessati al PVP, sarà comunque necessario, almeno saltuariamente, attaccare qualcuno, sia per conquistare delle risorse che, soprattutto, per far aumentare di livello il proprio drago e così sbloccare nuove abilità (di cui abbiamo già parlato nelle precedenti guide). Lo stesso discorso vale per i players più aggressivi, per i quali è auspicabile un periodo di “quiete prima della tempesta”: mandare all’attacco di altri giocatori truppe di livello molto basso, magari accompagnate da un drago ancora debole, non ha alcun senso, in quanto si incorrerà in una certa sconfitta, mentre un periodo di “preparazione” della propria armata, in cui si potenziano le varie strutture e si sbloccano le varie ricerche inerenti, è fondamentale.

 

 

Per dare la propria impronta al gioco si possono invece utilizzare i punti talento (guarda la guida su come crescere velocemente in King of Avalon se non sai cosa siano), che possono essere spesi grossomodo come si vuole (anche se, come avrai capito leggendo la guida sopracitata, è più indicato iniziare dal ramo “Economia”, inerente alle risorse).

 

 

Pensare di poter fare tutto da soli

Se è vero che King of Avalon è completamente fruibile e giocabile in solitaria, è anche vero che spesso avere degli alleati in game sarà più che conveniente. Entrare a far parte di un’alleanza non garantisce solo che i giocatori più esperti possano consigliare quelli più deboli, ma concede anche una serie di vantaggi nettamente tangibili, che potrai apprezzare sin dal primo momento, come il sistema di aiuti, che diminuirà, seppur di poco, il tempo richiesto dal gioco per costruire o ricercare qualsiasi cosa, ma anche come la possibilità di richiedere risorse agli alleati, di partecipare ad attacchi congiunti, di organizzare una vendetta di gruppo contro un giocatore che ha distrutto le tue truppe. Insomma, trovarsi un buon gruppo in game non è affatto una cattiva idea, anzi, è spesso necessario per un’esperienza completa ed appagante.

 

 

Se, poi, odi dover interrompere la tua sessione di gioco per scrivere un messaggio alla tua alleanza con una fastidiosa tastiera sullo schermo, considera che giocare a King of Avalon su PC via BlueStack rende questa operazione nettamente più semplice e comoda.

 

Potenziare la Roccaforte trascurando gli altri edifici

La Roccaforte, come spiegato nella guida agli edifici, è la più importante struttura del tuo regno, tuttavia non è certamente l’unica. Se è vero che ogni potenziamento di un qualsiasi edificio non può prescindere dal livello della Roccaforte, è anche vero che potenziare tale struttura senza prima aver considerato le altre è insensato: ciò che conviene fare è cercare di portare tutti gli edifici in parallelo, e sviluppare la Roccaforte solo dopo che non potrai fare altro, o quasi. Questo perché effettivamente oltre ad aumentare il numero di truppe inviabili all’attacco, il potenziare la Roccaforte non crea altri benefici, al contrario di tutte le altre strutture di cui hai già letto nelle guide precedenti.

 

 

Conclusioni

Questi erano gli errori più comuni che i giocatori commettono su King of Avalon, tuttavia ciò non toglie che tu sia libero di goderti la tua avventura come meglio credi, vista la complessità del gioco e la vastità di scelte che possono essere adoperate. Insomma, sta a te creare la tua avventura, ma seguendo questi consigli potrai farlo al meglio, senza perderti in sviste banali.

Scarica King of Avalon su BlueStacks

Commenti