Capitan Tsubasa: porta le Sequenze Chiave sul campo da calcio

Capitan Tsubasa: porta le Sequenze Chiave sul...

BlueStacks 4.2 ha portato con sé una ventata di novità e di migliorie, la più importante delle quali è certamente rappresentata dalle Sequenze Chiave, ovvero dalla possibilità di registrare intere sequenze di gioco (macro) e di ripeterle con la pressione di un singolo tasto.

Le Sequenze Chiave non solo ti permettono di risparmiare davvero tanto tempo automatizzando quelle azioni “secondarie”, noiose e spesso ripetitive, ma ti aiutano anche, per esempio, ad avanzare rapidamente di livello nei GDR, in cui potrai ripetere automaticamente intere missioni una volta completate e registrate. Insomma, se non hai mai sentito parlare di questo vero e proprio registratore di macro, dai un’occhiata a questa guida, che contiene informazioni più dettagliate su come registrare la tua prima Sequenza Chiave. Se, al contrario, ti interessa conoscere qualche esempio pratico su come utilizzare questo “power up” su Capitan Tsubasa, famoso titolo calcistico per Android, allora beh… Buona lettura!

 

 

Come utilizzare le Sequenze Chiave in Capitan Tsubasa

Il Gameplay dei match in Capitan Tsubasa, ridotto all’osso, si dimostra essere composto da due diversi momenti di gioco, il primo dei quali è rappresentato da una partita su un campo da calcio in due dimensioni, ovviamente in tempo reale. L’obiettivo in questa fase di gioco è, chiaramente, raggiungere la porta avversaria, ed il passare la palla ai giocatori della tua squadra è una “conditio sine qua non”, ovvero una condizione necessaria per riuscirci. Il campo di gioco si presenta in questo modo:

 

 

Scenario 1: Raggiungere la porta avversaria

Per passare la palla devi cliccare sui giocatori designati, e ciò risulta noioso in un titolo come Capitan Tsubasa, in cui questa azione è da ripetere quantomeno 15/20 volte durante ogni singolo match, per questo, ecco che intervengono le Sequenze Chiave: una volta entrato nel menù relativo (più info sono disponibili nella guida linkata in precedenza), ecco cosa fare.

 

Premi il pulsante (+) per iniziare a registrare e continua a giocare, determinando come si svolgeranno i passaggi ed effettuandoli. BlueStacks continuerà a registrare i tuoi click fino a che non premerai sul pulsante “Stop”.

 

 Una volta finito ti basta cliccare su “Stop” ed assegnare un nome (ad esempio catena di passaggi 1) ed un tasto alla nuova macro. In futuro, premendo tale tasto richiamerai l’intera sequenza. Segnare un goal non è mai stato così facile!

 

 

Scenario 2: Dribblare un avversario

Come già detto, esiste una seconda particolarità in Capitan Tsubasa, che si presenta una volta raggiunta la porta avversaria: come puoi notare dalle immagini in basso, prima di segnare ti si parerà davanti un avversario, e dovrai scegliere se scartarlo, se tentare il tiro e via discorrendo.

Queste possibilità sono rappresentate dalle abilità del tuo giocatore, che, se usate in una combo specifica (tipica di ogni personaggio avversario) ti permetteranno di superare anche il difensore più ostico.

 

Gioca Captain Tsubasa con la BlueStacks Combo Key

 

Ora sai cosa fare: inizia a registrare e crea la tua combo. Puoi pensare di creare più di una macro, da richiamare in base all’avversario e ad altri fattori, in modo da essere sempre pronto.

 

 Infine, come al solito, salva la Sequenza Chiave creata.

 

 

Insomma, non devi più dannarti a premere una miriade di pulsanti: ti basta ricordare quale combo usare per ogni nemico, in quanto spesso seguono dei pattern pre-impostati, il cui numero non è elevato.

 

Scenario 3: Creare e cambiare formazione con un click

Allo scadere del primo tempo puoi cambiare giocatori, formazione e modulo, per “mescolare le carte in tavola”. Fare ciò è più importante di quanto tu possa pensare, in quanto spesso ti troverai a dover impostare una tattica più offensiva o difensiva per la seconda metà di gioco, in base al punteggio. Il problema è che anche per apportare un cambiamento molto semplice alla tua squadra dovrai cliccare numerose volte, perdendo spesso anche svariati minuti, e tutto questo in ogni partita! Per fortuna, anche questa volta, le Sequenze Chiave tornano utili: ecco cosa fare.

 

Attualmente stiamo adottando una strategia offensiva, ma vogliamo cambiarla e difenderci, cambiando un difensore. Iniziamo a registrare.

 

Cambiamo la posizione dei giocatori in campo imbastendo una formazione più orientata alla difesa.

 

 Diamo a questa Sequenza un nome e, come al solito, le assegnamo un tasto. D’ora in avanti potremo switchare fra la formazione predefinita e questa semplicemente premendo tale pulsante.

 

Insomma, questi erano solo alcuni esempi di come le Sequenze Chiave possono migliorare davvero la tua esperienza di gioco, in tutti i titoli presenti sul Google Play Store: basta un minimo di inventiva e creatività, non ci sono limiti!

Non dimenticarti di condividere con noi come utilizzi le Sequenze Chiave e che ne pensi di questo nuovo update di BlueStacks, magari con un commento.

Entra nell’esclusiva community italiana di BlueStacks!
Trova compagni di gilda su Discord e racconta la tua esperienza di gioco sul nostro gruppo Facebook

Aggiorna a BlueStacks 4.2 Ora  

Commenti