LifeAfter, ricostruisci la tua vita da zero: la nostra recensione!

LifeAfter, ricostruisci la tua vita da zero:...

Vi siete mai chiesti come ci si trova a doversi rapportare con una popolazione che subisce una vera e propria invasione? Non una di quelle invasioni in stile barbarico come ai vecchi tempi, ma un altro genere di invasione, quella dovuta a una epidemia di un virus che uccide della gente oppure travia la mente e il modo di fare di chi riesce a evitarlo e a sopravvivere.

Dopo aver stabilito se avete già vissuto una situazione del genere, o se per voi si tratterebbe di una prima volta assoluta, vi consigliamo in entrambi i casi di tuffarvi nell’atmosfera data da LifeAfter, il nuovo gioco che parte proprio dalla diffusione di questa epidemia e che vi consente di vivere – attraverso gli occhi e le mani del protagonista – questo genere di situazione in cui dovrete letteralmente sopravvivere, al virus e non solo.

 

 

LifeAfter è entrato a far parte della batteria dei giochi che potrete vivere con BlueStacks. Pertanto andiamo a scoprire tutto quello che c’è da sapere su questo titolo. Ti ricordiamo anche che potrai scoprire come installare e far partire il gioco sul tuo dispositivo, per poi andare a vedere anche i migliori trucchi, segreti e consigli per condurre la miglior esperienza di gioco possibile.

 

Supera le barriere linguistiche e immergiti in LifeAfter

La storia di LifeAfter inizia con una epidemia di un virus mortale, la cui provenienza è sconosciuta a tutta la popolazione che ne viene colpita. Nel mondo che viene raffigurato in LifeAfter, la tua missione non sarà solo quella di combattere contro gli infestanti che si aggirano con fare feroce, ma anche contro altri esseri umani non ancora infetti e per questo motivo particolarmente suggestionabili.

 

 

Nel corso della tua esperienza di gioco ti capiterà di finire al centro di assalti, ma qualcuno cercherà anche di prendersi il gioco di te e di trarti anche delle imboscate, ma avrai anche la possibilità di creare una nuova vita partendo da zero, combattendo e creando tutto con le tue stesse mani in modo da metterti alle spalle l’epidemia e tutto ciò che ne è conseguito.

Uno dei nemici più difficili da sconfiggere, soprattutto all’inizio del gioco, in realtà non è un personaggio del gioco stesso. Stiamo parlando della lingua. Proprio così, perchè questo gioco è stato creato e diffuso inizialmente solo in Cina, pertanto rilasciato solo in cinese. Ma noi di BlueStacks abbiamo deciso di venire incontro ai nostri giocatori, con il rilascio del traduttore in tempo reale che consente di lanciare il gioco e farlo proseguire nella vostra lingua preferita!

 

 

 

Le armi vincenti di LifeAfter

LifeAfter è un rivoluzionario gioco di ruolo, in cui possiamo trovare un mix pressochè perfetto fatto da una grafica a dir poco eccellente, un gameplay che raramente si trova in questo genere di titoli e anche la possibilità di dare vita a delle battaglie davvero intense. Il tutto usando semplicemente le mani del protagonista del gioco, disarmato ma in grado di affrontare qualunque genere di avversità.

 

 

Gioca a LifeAfter su BlueStacks 4

 

La cosa che ti consigliamo di fare è quella di tenere sempre d’occhio il livello di batteria del tuo smartphone o del tablet con cui giocherai a LifeAfter grazie a BlueStacks, oppure di fare la stessa operazione con il PC in cui installerai il nostro simulatore. Perchè lo diciamo? Ma ovvio, perchè non riuscirai a staccare gli occhi dalla possibilità di portare avanti questo titolo!

Si tratta di un gioco davvero esaltante praticamente sotto tutti gli aspetti. Come abbiamo già detto, il gameplay è davvero di ottima fattura, così come dal punto di vista grafico e anche su quello acustico, il prodotto è stato lavorato al punto tale da poter diventare un vero e proprio must tra i giochi di ruolo disponibili su smartphone e tablet. E noi di BlueStacks non potevamo lasciarcelo sfuggire.

 

 

Tanti modi per rifarsi una vita

Proviamo ora a entrare più nello specifico del gameplay di LifeAfter, andando a evidenziare quelle che sono le mosse a disposizione del protagonista della nostra storia. Ovviamente, trattandosi di un soggetto rimasto vivo e illeso dopo la diffusione di un virus mortale, trovatosi dunque in una civiltà praticamente distrutta, alcune mosse potranno sembrare rudimentali.

Si parte dalla necessità di procurarsi del cibo, e in una situazione del genere è necessario raccogliere quante più scorte possibili anche attraverso la caccia. Sembrerà paradossale, ma una mossa del genere può essere fatta solamente a stomaco pieno, e la barra che indica lo stato di salute del vostro personaggio vi aiuterà a capire se è il caso di uscire per procurarvi delle provviste.

 

 

 

Oltre a sfamarvi, dovrete anche riuscire a difendervi da tutti i pericoli che si nascondono in una civiltà martoriata dal virus. Come detto non mancheranno gli ostacoli, i tranelli e le lotte, tutte situazioni in cui combattere a mani nude potrebbe non bastare. Ecco allora un’altra missione, quella di costruire armi e trappole per affrontare nemici di ogni natura per riuscire a sopravvivere.

Il tutto mentre dovrete riuscire ad affrontare gli esseri infestanti, e dovrete farlo davvero a ogni costo e usando ogni mezzo a vostra disposizione. Ovviamente, mentre porterete avanti tutte queste azioni di pura sopravvivenza, dovrete anche trovare un tetto sotto al quale riuscire a ripararvi. E un’altra missione è rappresentata proprio dalla costruzione di un riparo, possibilmente insieme ad altri sopravvissuti.

 

 

Ovviamente l’aspetto più importante è quello legato al farsi trovare pronti quando ci si trova a dover affrontare dei corpo a corpo. Che siano essi trovati sul vostro cammino oppure frutto di un’imboscata tenuta da un vostro nemico, è giusto sapere che è meglio farsi vedere in giro quando si è nelle condizioni per affrontare qualsiasi genere di incontro, gradito o meno.

 

 

 

Conclusioni

Come vi abbiamo già detto all’inizio di questa nostra recensione, LifeAfter è a nostro avviso il gioco perfetto per chi ama avere a che fare con un gioco di ruolo in cui bisogna fare praticamente tutto di sana pianta. La disperazione e la necessità di ripartire da capo dopo un evento catastrofico come un’epidemia fa il paio con la lotta continua del protagonista del nostro gioco con tutta una serie di ostacoli, umani e non solo.

 

 

A rendere questo titolo ancor più accattivante e – senza usare mezzi termini – decisamente da provare e da portare avanti il più possibile, ci pensa il grande lavoro svolto da NetEase, che ha lanciato questo prodotto che sfiora la perfezione in diversi aspetti, dal gameplay a dir poco sopraffino alla veste grafica che è unica in tanti particolari davvero ricreati in maniera egregia.

Basterà avere un po’ di passione per questo genere di giochi di ruolo per innamorarvi a prima vista di LifeAfter, e siamo certi che basteranno i primi secondi dall’inizio della vostra esperienza di gioco per far scoccare la scintilla.

Entra nell’esclusiva community italiana di BlueStacks!
Trova compagni di gilda su Discord e racconta la tua esperienza di gioco sul nostro gruppo Facebook.

Scarica BlueStacks 4

Commenti